giovedì 26 dicembre 2013

Scheda COR “CARRIER OPERATED RELAY” – Primo "BUG"

Se chi ben comincia é a metà dell’opera, non possiamo dire che al COR vada benissimo ;)

A parte le battute, con grande soddisfazione mi sono portato una versione prototipale del nuovo COR alla  fiera di Osimo svoltasi lo scorso 14 e 15 dicembre 2013.

Sempre carico e soddisfatto ho tirato fuori il pacchetto per far vedere quello che é lo stato avanzamento e  soprattutto per comunicare a tutti che siamo ad uno stato molto avanzato (quasi al termine). Il fatto che le  cose stavano andando per il verso giusto lo sapevo da tempo (altri articoli sul COR possono essere trovati  qui e qui) ma non lo avevo mai palesato.

Il tempo di collegare l’alimentatore e mostrare i segnali di ingresso ed uscita alla scheda, come:
- Potenziometri per simulare lo squelch/Busy del segnale radio Ponte e del segnale radio Link
- Led di segnalazione dello stato dei 2 PTT
- Display di debug e controllo del funzionamento (visualizzazione compatta ed estesa)
- Led per la visualizzazione del segnale PWM (beep o altro)
- Led per lo stato degli switch audio
- Pulsanti e led per il comando di play e controllo della riproduzione delle 3 sintesi vocali previste
(per maggiori informazioni su questa scheda premere qui)
- La seriale RS232 per impostare i tempi, le priorità e tutti gli altri parametri di configurazione (sono
molti) che possono essere modificati “al volo” durante il funzionamento della scheda COR

Poi ho fatto vedere il funzionamento classico la durata della coda, l’intervallo delle sintesi vocali, la
disabilitazione dell’apparato di Link, l’impostazione della soglia di squelch (impostazione manuale o
automatica) ecc...

E finalmente arriva la prima domanda di Claudio IK6DIO:
“Ma se arrivano due segnali in contemporanea tra Ponte e Link?”
“Nessun problema” rispondo, é una situaziopne prevista dove la priorità viene data al Link.
Peccato che nel far vedere la cosa mi sono accorto che il segnale di switch audio del ponte che doveva  andare basso non ci andava..... facendo qualche prova in più, se il segnale busy del link arriva prima di  quello del ponte tutto funziona senza problemi, ma se arriva prima ils egnale di busy link, l’audio del ponte  non viene interrotto.... in pratica un BUG.

A parte lo scherzoso aneddoto, siamo ad uno stato avanzato degli sviluppi, ora dobbiamo collegare i
componenti a contorno come gli switch audio, la scheda di sintesi vocale ecc... e siamo pronti per le prime  prove con le radio.



Il firmware é organico e completo ed il livello di configurabilità della scheda é altissimo, attraverso un  normale terminale seriale RS232 a 9600 baud si possono impostare tantissime cose e verificare lo stato di  tutte le uscite e di tutti gli ingressi, é anche possibile eseguire un completo reset della scheda ed il ritorno  alle impostazioni iniziali.

Come accenanto negli altri articoli, tutte la configurabilità da seriale ci permette di creare delle schede  aggiuntive per aumentare le funzionalità di questo modulo base (per esempio una estenzione bluetooth,  una estensione ethernet, oppure il collegamento al sistema di telecontrollo).

Per quanto riguarda i pin, abbiamo utilizzato circa l’80% degli I/O disponibili e siamo a circa il90% della  memoria utilizzata. La questione dell’elevato utilizzo della memoria programma mi impensierisce un pochino per gli sviluppi  fututi, ma non ho potuto fare altrimenti ... la configurabilità si paga da qualche altra parte. Eventuali  “aggiunte” saranno gestite da microcontrollori esterni alla scheda base.

I prossimi passi:
- Collegamento degli switch audio
- Collegamento della scheda di sintesi vocale
- Collegamento dei segnali di squelch/busy dell’apparato di ricezione ponte e dell’apparato di Link

Poi passeremo alla ingegnerizzazione del PCB e ad una prima versione della scheda COR.

Il tutto dopo aver scovato e risolto il bug di Osimo.
Buon Natale
Saluti.
Sergio IW6CQF

venerdì 20 dicembre 2013

Auguri di Buon Natale e Felice Anno Nuovo

Quest' anno vogliamo proporvi gli Auguri di Natele e di Buon Anno direttamente da alcuni soci e simpatizzanti registrati nel corso della fiera di Osimo.


mercoledì 18 dicembre 2013

3^ Fiera dell' Elettronica Informatica e Radioamatori - Osimo (An)

Si è svolta nel week-and appena trascorso la terza edizione della Fiera dell' Elettronica Informatica e Radiantismo ad Osimo. Come ormai consuetudine la Sezione CISAR di Ancona partecipata a quasi tutte le manifestazioni fieristiche che si svolgono nell' ambito del territorio di "copertura" dei propri iscritti, non poteva mancare quindi a questo appuntamento. Sicuramente non si può dire che sia stata una grande fiera, sopratutto per quello che riguarda il mondo radiantistico, ma dato il periodo di crisi, dato che è tra le prime edizioni (per giunta con un anno "saltato"), non ci si può lamentare... Gli espositori presenti erano un discreto numero ed i vari settori merceologici erano adeguatamente rappresentati, ed anche l' affluenza di pubblico, in alcuni momenti, era quella delle grandi occasioni.
Per la nostra Associazione le fiere rappresentano sempre un ottimo momento di incontro tra i vari radioamatori, soci e non, amici parenti e conoscenti e sopratutto, per il nostro infaticabile segretario, quello di far regolarizzare la posizione associativa degli iscritti al sodalizio ( ...in altri termini, più concreti, far pagare la quota associativa, hi!). Come sempre si approfitta del tempo a disposizione anche per presentare e confrontare le sperimentazioni in atto, in questa occasione il circuito COR e dalle prove effettuate è anche emerso un piccolo bag che sarà prontamente rimosso... se ne approfitta anche per fare una "colazione di lavoro" tutti insieme con diverso "materiale" home made portato da casa...un grazie a chi ha collaborato!
Altra iniziativa meritoria è stata quella di abbinare alla fiera anche delle conferenze tecniche su argomenti di attualità come il digitale terrestre, possibilità da tenere presente per le prossime edizioni magari raccontando al grosso pubblico qualcosa del nostro mondo...!
Questo è quello che è successo sabato, per domenica qualche altro OM può continuare il racconto...





Altre immagini a questo link

mercoledì 11 dicembre 2013

SOSTITUZIONE ANTENNA SEDE

Domenica scorsa, io iw6dse e Stefano iw6aol con la supervisione di Luciano iz6iob ci siamo ritrovati nella sede di sezione a Senigallia per sostituire l'antenna bibanda in corto posta sul tetto.
Arrivati con la convinzione di un'intervento facile e veloce, ci siamo addentrati, tramite una botola sul soffitto, nel sottotetto.
Una volta dentro abbiamo dovuto mettere in pratica le doti di equilibristi per camminare sui sottili listelli che costituiscono il telaio che sorregge il soffitto delle stanze.
Ma, una volta alzato lo sguardo verso il lucernaio che da accesso al tetto, abbiamo visto che era stato sostituito con uno nuovo ma di dimensioni minori e con la massima apertura di 45 gradi  a un'altezza dalle travi tale da non riuscire ad arrivarci. Abbiamo quindi trovato delle tavole che messe ad incrocio su dei pilastri ci ha dato modo di diminuire l'altezza, ma rimaneva sempre il problema apertura massima.

 Non ci siamo persi d'animo e, strisciando come serpenti, siamo riusciti a raggiungere il tetto e quindi sostituire l'antenna in 10 minuti , per poi ritornare "rettili" e affrontare il percorso inverso.
Una volta effettuati i controlli di rito (ROS) abbiamo potuto appurare che la nuova antenna è molto più performante della vecchia anche quando non dava ros, riuscendo a impegnare vari ripetitori e soprattutto l' RU29 che arriva a 9+30 e si impegna con la minima potenza.


mercoledì 4 dicembre 2013

TG CISAR Ancona - novembre 2013 -

Anche questo mese pubblichiamo il "TG CISAR Ancona" ed. locale sulle attività della nostra Sezione , l' evento principale è rappresentato dall' Assemblea dei Soci per l' anno 2013. Il testo è a cura della segreteria e la "voce narrante" è quella di IW6ATQ, Giancarlo. Buona visione.



Lo scorso lunedì la sede regionale della RAI delle Marche ha mandato in onda, nel corso della trasmissione "Buon giorno regione", un interessante servizio sul C.S.R. di Camerano, clicca qui per rivedere il video.

martedì 26 novembre 2013

Assemblea Annuale dei soci CISAR Ancona.

Si è svolta domenica 24 novembre la consueta Assemblea dei Soci CISAR Ancona presso la sede sociale sita in località Cannella di Senigallia. Lo svolgimento della manifestazione si è sviluppato nella maniera ormai consolidata nel corso di questi ultimi anni, iniziando dalle relazioni tecniche per finire con il pranzo sociale e le chiacchiere conclusive. Come sempre lo scopo di questi incontri è sia quello di adempiere agli obblighi statutari ma anche, e sopratutto, quello di incontrarsi, scambiare quattro chiacchieri insieme, confrontarci sul nostro comune hobby della radio tra vecchi ricordi e nuovi progetti. Ma procediamo con ordine... dopo i primi saluti informali  il segretario ha dato inizio ai lavori incominciando da "l' appello", un modo simpatico di autopresentazione di tutti i partecipanti, per dare un volto ad una "modulazione", magari conosciutissima ma non associata ad un volto, dopo di ciò si è dato il via alle relazioni tecniche.
Come sempre si è dato ampio spazio alla presentazione degli impianti in funzione (sia quelli consolidati che quelli di nuova attivazione) nella nostra zona partendo dal Link Nazionale passando per il Link Regionale per finire con i vari Ponti Locali, i ponti D-Star, l' APRS il Beacon/Ripetitore ATV e sperimentazioni varie... tutto questo a cura di IW6ATU.
La parola è poi passata ad IK6FGX del CSR di Camerano, Enio ci ha illustrato gli impianti di Radiocomunicazione installati presso il Comune di Camerano, un sistema estremamente versatile basato fondamentalmente su due ripetitori in fonia ( VHF ed UHF) ed uno in D-Star  il tutto gestito da diversi PC per inoltro delle fonie e dei telecontrolli... descrivere il tutto ci vorrebbero diverse pagine, vi rimando al sito,  questo è il link: http://r0alfacamerano.altervista.org/index.htmlhttp://r0alfacamerano.altervista.org/index.html, altro progetto, estremamante interessante ed al passo con i tempi, è il sistema di ricezione del segnale video trasmesso in DVB-S a 2.4 GHz dalla stazione orbitante ISS (per eventuali info questo è il sito di AMSAT Italia)
Le relazioni tecniche non sono finite qui, IW6CQF ci ha disquisito circa le nuove realizzazioni hardware del gruppo dei giovani sperimentatori dell' associazione e precisamente un C.O.R per la gestione dei ripetitori, una "sintesi vocale" su SIM ed un micro-encoder con PIC per la generazione di sub-audio... anche qui il discorso si farebbe lungo!
Finito questo ampio spazio "tecnico" la parola è passata al Presidente (IW6DSE) che, come da prassi, ha tenuto la sua relazione morale, ha ringraziato tutti i presenti ed ha esortato i soci ad usare tutti i mezzi messi a disposizione dall' associazione in particolar modo il Link Regionale. Dopodichè ha dismesso i panni da presidente per indossare quelli da cuoco ( di questo ne riparleremo tra poco).
Altro atto ufficiale è stato quello della presentazione ed approvazione del bilancio, compito svolto egregiamente dal Segretario (IW6DSD), tutti i presenti hanno votato all' unanimità il resoconto di Fabio.
E' seguito un breve scambio di opinioni e proposte per il futuro, da segnalare la volontà di ripetere l' esperimento del NET sul Link Regionale e farlo magari diventare un appuntamento mensile.
E... dato che l' ora cominciava ad essere tarda ci siamo appropinquati nelle immediate vicinanze dei tavoli da pranzo; come accenato sopra il Pres. in qualità di cuoco ha preparato delle ottime pappardelle al cinghiale (sughetto in bianco decisamente gustoso), come secondi brasato di manzo con rucola ed aceto balsamico, fettine di carne in umido (non so bene come sia il nome esatto del piatto) con contorno di verdure al gratin... ma questa è un' associazione di OM o siamo alla prova del cuoco!?
Scherzi ha parte è stato un bel momento conviviale, con tanta allegria e voglia di stare insieme ma anche con degli attimi riflessione suggeritai da Don Elvio, I6TWE (anche lui presente al pranzo)... poi tra una portata e l' altra, tra un bicchiere di vino, un dolce, caffè ed un anmmazzacaffè e tante chiacchiere ci siamo accorti che si era fatto tardi ed era giunta l'ora di congedarci e ritornare alle nostre case; siamo partiti con la sensazione di aver passato una bella giornata in amicizia tra persone che condividono le stesse passioni e con la voglia di ritrovarci nelle prossima edizione.
Come sempre alcune immagini a questo album




domenica 10 novembre 2013

Scheda COR “CARRIER OPERATED RELAY” – Le Logiche

Una volta terminte le impostazioni delle porte ci siamo buttati sul codice per la gestione delle logiche.

Per logiche intendo tutte i comportamenti che la scheda deve assumere all’accadere di qualche evento.

Queste logiche sono configurabili da seriale, una grande quantità di codice é stata scritta per permettere di impostare i tempi, le priorità, le uscite e gli ingressi da dei menù su tre livelli consultabili dal seriale RS232.

La pressione del pulsante User avvia la procedura di configurazione e viene spedito il menù principale su seriale. La selezione della voce desiderata e la pressione dell’invio permettono la navigazione dell’albero del menù e l’inserimento di tutti i parametri di funzionamento.
Questo é il menù principale ricevuto sulla seriale (9600,n,8,1):



La seconda funzionalità é quella propria della gestione degli apparati radio.
Abbiamo previsto un apparato denominato Ponte ed un apparato denominato Link, senza scendere nelle caratteristiche di ognuno, l’apertura dello squelch (busy) in uno fa attivare il PTT dell’altro (o su entrambi) secondo una serie di priorità e di logiche.

Proprio questa parte, unitamente a quella di switch sui 4066 del flusso audio é la parte mancante, mentra stanno funzionando sotto test le procedure di gestione della coda sul PTT (durata configurabile) e dell’avvio ad un certo intervallo delle 3 sintesi vocali disponibili (intervallo configurabile per ogni apparato e per ogni sintesi).

Sotto una foto della breadboard che rispetto alla fase precedente é cresciuta di una scheda:



Saluti
Sergio IW6CQF

venerdì 8 novembre 2013

TG CISAR Ancona Ottobre 2013

Come ormai consuetudine pubblichiamo l' edizione locale del TG CISAR Ancona, ottobre 2013.

lunedì 4 novembre 2013

Lavori autunnali

C' eravamo lasciati con il "rendez-vous"sul Link Regionale del 23 ottobre u.s. effettuato per testare la funzionalità e le problematiche del sistema  e proprio da queste prove si è confermato il problema del "singhiozzo" sull' RU28 di Barcaglione. In altri termini, ciclicamente sul ripetitore si verificava una breve "apnea" di pochi millisecondi sulla fonia che poteva pregiudicare l' intelliggibilità del QSO; il provvedimento che abbiamo adottato è stato quello di inserire un filtro notch sull' apparato di Link. Su questo tipo di filtro, scoperto per caso, il discorso è lungo, potrebbe essere l' oggetto di un futuro post ad hoc...comunque funziona ed abbiamo risolto il problema!
Altro lavoro, decisamente interessante, è stato quello di collaborare con IW2NKE/6 all' installazione di un ricevitore SDR Perseus (messo in rete, quindi raggiungibile ed usufruibile da tutti), dall' alto delle colline senigagliesi! Ovviamente il tutto necessita di un collegamento wi-fi e, per non farci mancare niente, anche una web-cam per controllare la postazione. Anche questo potrà essere oggetto di un resoconto più dettagliato.
E poteva mancare il D-star!? Abbiamo iniziato il mese di novembre proprio facendo manutenzione, anzi sostituendo il vecchio IR6UCO con uno di nuova generazione, questo a cura di Arrio, IW6BFE e Sergio (swl) con la collaborazione di IW6DSE, IW6AOL, IW6ATU. Dato che c'eravamo abbiamo ottimizzato la sistemazione delle apparecchiature sul rack ed affinato il puntamento della parabolina della rete wi-fi.
Per finire (per ora) sabato u.s. abbiamo fatto un salto sull' RU31 a Monte d' Aria per riportare la stazione APRS, (dopo le verifiche in lab. a cura di IK6DIO) e verificare il funzionamento globale del sistema.
Questo, per sommi capi, i lavori di manutenzione, misure e verifiche del team tecnico del CISAR Ancona.

venerdì 25 ottobre 2013

Link Regionale Marche "On Air"!

Come preannunciato e fortemente caldeggiato si è svolto, con un ottimo successo, l' incontro in radio sul Link Regionale Marche nella serata (quasi nottata) del 23 ottobre u.s.! L'intento era sia quello di testare il sistema che quello di incontrarci, quanti più OM possibili, su questa rete regionale di ponti radio gestita dal CISAR Ancona.
Gli OM che hanno risposto a questa iniziativa sono stati quasi una trentina, più qualche "timido" che non ha "bussato" al QSO ma è rimasto in ascolto; il segretario ed il presidente si sono alternati nella funzione di "capomaglia", compito arduo dato che difficilmente si raggiunge un numero così alto di partecipanti in una "ruota"!
E' stata l' occasione per molti soci di rispolverare i vecchi apparati, mettere un' antennina di fortuna sul termosifone e farsi sentire in radio, altri in "/M", ed altri (come me) con un portatilino dal balcone di casa...comunque a detta di tutti i partecipanti una bella esperienza da ripetere!
Nominare tutti gli OM presenti e fare un sunto delle cose dette sarebbe un discorso lungo, per la lista dei partecipanti, invece, la potete trovare in fondo alla pagina...
Nel corso del QSO è stato chiesto di scattare una fotografia ed inviarla alla segreteria, tutte le immagini pervenute saranno inserite nel "TG CISAR ed. locale" del mese di ottobre.
TNX a tutti i partecipanti ed a quanti hanno reso possibile questo "Ceck Point", a quanti hanno propagandato l' evento, come il CSR di Camerano sull' R0alfa... al prossimo test!


giovedì 17 ottobre 2013

Sked e/o Ceck Point

Certo che dal titolo non si capisce molto...!
Cercherò di spiegarmi meglio, l' intento è quello di creare un appuntamento (sked) per testare il livello di funzionamento (ceck point) del Link Regionale.
In altri termini si è pensato di stabilire un giorno ed un orario preciso per ritrovarci tutti in radio per verificare il funzionamento e la copertura del Link Regionale e precisamente:
MERCOLEDI' 23 Ottobre (p.v.) dopo cena dalle ore 21 in poi Link Regionale
Quindi, tutti gli OM, soci e non, sono invitati a farsi sentire in radio sulle frequenze del link regionale per verificare la funzionalità del sistema nonchè scambiarci un saluto e fare due chiacchiere tra persone accumunate dalla stessa passione.
Se vuoi conoscere quale sia il ripetitore più vicino alla tua zona questo è il link all' elenco dei ripetitori (nella pagina del sito) mentre la cartina è a questo link

domenica 13 ottobre 2013

Scheda COR “CARRIER OPERATED RELAY” – Prime Impostazioni


L’idea iniziale sta prendendo forma.
Abbiamo identificato il micro e quasi terminato la configurazione e definizione delle periferiche necessarie.

Come accennato nel precedente articolo, la base tempi era una priorità ed il timer interno del micro ed il codice che lo gestisce sono stati configurati per darci una facile gestione delle macchine a stati che gestiranno le logiche di funzionamento del COR. I tempi sono abbastanza precisi, dalle prove effettuate tale precisione va benissimo per i nostri scopi (al momento nessuna necessità di montare l’oscillatore esterno).
Altra periferica importante del sistema é la seriale che sarà utilzizata per la configurazione del COR e per controllare il funzionamento della scheda. Non mi dispiace affatto la possibilità di utilizzare la USART per la comunicazione bidirezionale con schede aggiuntive esterne.

Tra le periferiche principali non possiamo dimenticare il display. Un comune LCD HD77480 4 righe per 20 caratteri permette un debug completo di funzionamento e la visualizzazione dello stato del sistema. Una volta che la scheda é configurata il display potrà essere disabilitato attraverso una configurazione da porta seriale (il display risulta inutile nel momento in cui il sistema é installato e funzionante).
Terminano la lista delle periferiche i digital output (led di stato ecc...), digital input (pulsante di accesso al menù sulla seriale ecc...) e analogi input (Vox di detect del busy ecc...)

Nel momento in cui scrivo questo articolo tutte le periferiche sono state provate e l’oscillatore interno ad 8MHz permette la gestione di tutte contemporaneamente senza problemi di performance.
In effetti in una applicazione di questo tipo non é critica la potenza del micro quanto la numerosità di input ed output necessari alla gestione.

Stiamo utilizzando un PIC18F4550 che é un 40 pin e siamo a circa l’80% dei pin utilizzati.
Il COR su breadboard:

 
Il prossimo passo sarà la creazione del codice firmware per la gestione delle logiche funzionali del COR.
L’imminente “nascita” della scheda di sintesi vocale definitiva ci permette di pensarla come parte integrante di questo COR.

Saluti
Sergio IW6CQF

domenica 6 ottobre 2013

Noi ci siamo stati...

Facendo il verso all' annuncio che recitava "noiCISARemo"... adesso, come da titolo, diciamo che... ci siamo stati!
Purtroppo la nostra presenza alla Fiera di Fermo si è limitata alla sola giornata di sabato 5 ottobre causa mancanza di disponibilità di un congruo numero di soci per la giornata di domenica; forse anche perchè poco stimolati per la mancanza di visitatori interessati al radiantismo.
Oltre alla nostra Sezione era presente anche la nuova Sezione di San Benedetto che ha così avuto la possibilità di srotolare il proprio striscione avuto in consegna appena una settimana fa durante l' Assemblea generale di Fano.
Di fianco al nostro "stand" era presente la locale sezione ARI, con cui, per concretizzare i discorsi di amicizia e collaborazione pronunciati sempre una settimana  fa a Fano, abbiamo dato una mano ad issare lo striscione  (...hi!).
Come sempre è stata un' occasione per incontrare vecchi soci ed acquisirne di nuovi... tutto sommato una giornata positiva.
Alcune immagini della fiera a questo link


 

giovedì 3 ottobre 2013

Fiera di Fermo





Le Sezioni CISAR Ancona e la Sezione CISAR San Benedetto del Tronto partecipando alla Fiera di FERMO in programma per il 5 e 6 ottobre 2013,  invitano tutti i radioamatori, i Soci e i simpatizzanti a partecipare all’evento e a venirci a trovare allo stand  CISAR.


Per "facilitare l'ingresso" i Soci CISAR, sono pregati di contattare
il Segretario o il Presidente via Radio o Cellulare:
338 7314615 :-: 348 2891285
Le frequenze d'avvicinamento sono:
RU 31a    431.587,5 + 1600 tono 85,4
Diretta    145.225


 Consiglio Direttivo

lunedì 30 settembre 2013

Assemblea Nazionale Soci e Sezioni CISAR 2013


Si e' conclusa ieri una due giorni di immersione totale nel mondo dei radioamarori.

Nei giorni 28 e 29 settembre a Fano si e' svolta la assemblea soci e sezioni CISAR2013.

Come di consuetudine il programma prevedeva il sabato per la sessione tecnica e la domenica per l'assemblea istituzionale. A questo link potete trovare il programma ufficiale.

Nel pomeriggio del sabato si sono susseguite delle interessantissime sessioni tecniche che hanno dimostrato gli altissimi livelli di sperimentazione e competenza di molti soci CISAR.
Anche il CISAR Ancona ha avuto il suo spazio e sono stato onorato della possibilita di presentare il nostro sistema di controllo ponti.
I complimenti ricevuti dopo la presentazione mi fanno pensare che stiamo andando nella giusta direzione e continueremo cosi.

Ma torniamo alle sessioni, tutti i pezzi da 90 del CISAR hanno avuto la parola, gli intervenuti hanno potuto vedere i progressi della rete WiFi cisarnet, del link nazionale digitale LND e finalmente abbiamo avuto qualche informazione in più su Orange.
Interessanti le chicchierate fatte sul link nazionale fonia e sulle comunicazioni digitali, siamo rimasti tutti a bocca aperta ascoltando e vedendo le attivita di protezione civile dei nostri soci ed il connubio tra radiantismo e astronomia.
Impossibile ricordare e nominare tutti, complimenti a tutti gli intervenuti.

La domenica di Fano 2013 entrerà nella storia della nostra associazione e non solo.
La presenza del presidente Graziano Sartori I0SSH e del vice presidente Gabriele Villa I2VGW dell'ARI ci ha finalmente fatto capire che siamo tutti concordi sul fatto che prima di tutto siamo radioamatori.
Collaborare insieme puo farci raggiungere dei traguardi di tutto rispetto
ARI, C.O.T.A., A.O.T., T.T.M, A.Ra.C., I.A.R.A., Onda Telematica e tutti gli intervenuti hanno potuto sentire l'aria di amicizia che si respirava.

Il tutto si e' concluso con un ottimo pranzo sociale che ci ha permesso di conoscere nuovi amici e di poterci scambiare le più disparate informazioni radiantistiche.

Ringrazio a nome di tutti, gli organizzatori della assemblea: Fabio IW6DSD, Fabio IW6DSE e Arrio IW6BFE per l'ottimo lavoro svolto.

Chi non e' potuto intervenire ha potuto comunque seguire tutte le fasi dei due giorni via streaming.

Vorrei terminare con un augurio che e' quello di poter battere il record del numero degli intervenuti di quest'anno l'anno prossimo.

Saluti
Sergio IW6CQF







Altre immagini dell' assemblea a questi due link: sabato 28/set/2013 e 29/set/2013 
e/o sugli album del sito "ufficiale" cliccando qui

Questo è il video con il testo di questo post:

venerdì 27 settembre 2013

Assemblea Nazionale CISAR... in dirittura d' arrivo!

                           

 
L'attività preparatoria dell'Assemblea Nazionale CISAR in svolgimento a Fano nel prossimo Week end è agli sgoccioli, l'ottimo lavoro organizzativo svolto dal Socio Arrio Antonelli IW6BFE a fatto si che ogni tassello sia  al suo posto, già da venerdì si accoglieranno le delegazioni dei radioamatori che, provenienti dalle varie Regioni d'Italia confluiranno a Fano che  sarà per due giorni la Capitale Italiana del Radiantismo.
In allegato e sotto, copia di articoli che parlano dell'Assemblea.
 
DIRETTA TV STREAMING
 
per chi non potrà partecipare, sarà possibile seguire i lavori via streaming, al seguente indirizzo:
 
 

Dalle ore 15,00 alle 20,00 del sabato 28 - 09 - 2013

si riprende alle ore 22,00 fino alle _ _ , _ _ 
Domenica 29 - 09 - 2013 dalle ore 9,30 alle ore 13,30
Buona visione a tutti.
 
           Sezione CISAR Ancona

Nel caso che il link sopra riporttato non funzionasse prova anche questo link:

giovedì 26 settembre 2013

R 3alfa della Sezione CISAR di S.Benedetto

Quest' oggi, con il supporto tecnico della nostra sezione (CISAR Ancona), è stato attivato, in "modalità provvisoria", un nuovo ripetitore VHF nella zona sud delle Marche.
La frequenza è quella dell' R 3alfa (145,6875 MHz con shift di -600KHz) con il tono sub-audio regionale di 85,4 Hz, anche se in questa fase di test è stato momentaneamente escluso.
Come sempre, in questi casi, si richiede la collaborazione di tutti gli OM locali ( e non) per effettuare prove di transito per verificarne la copertura, anche se la configurazione non è quella definitiva.
Come sempre alcune immagini dei "lavori"!

giovedì 19 settembre 2013

L’antenna ai tempi della crisi…

Neanche la crisi ferma la voglia di sperimentare, nell’era del consumismo siamo abituati a buttare ogni sorta di apparecchio tecnologico perché non conveniente da riparare o perché obsoleto.
Tutti abbiamo buttato un vecchio elettrodomestico che prendeva polvere in garage o in soffitta, io ho dovuto buttare un vecchio ferro da stiro a vapore con caldaia che perdeva acqua.
Nel buttarlo ho notato l’asta che sorregge il tubo che dalla caldaia va al ferro da stiro, si tratta di un asta di circa 20 cm con 3 spire a pochi centimetri dalla base e altre spire in cima per bloccare il tubo.
Agli occhi di un OM sembra proprio lo stilo di una verticale bibanda in uso tra chi opera /M quindi perché non cercare di farcela diventare?
Tolte le spire in testa il pezzo di filo sembrava fatto apposta, trasformarlo in antenna è stato facilissimo, ho provveduto a misurare se il diametro del tondino era adattabile ad un connettore pl259 per RG213 e il diametro era preciso, è bastato rimuovere con un po’ di carta vetrata lo strato di cromatura e scoprire l’ottone sottostante per permettere inoltre la saldatura, con un po’ di olio di gomito il tondino entrava esattamente nel polo caldo del connettore.
Per evitare che lo stilo toccasse la massa del connettore avevo bisogno di un isolatore da inserire nel connettore nel punto in cui normalmente troviamo l’isolante dei cavi RG, visto la natura low cost dell’antenna ho voluto risparmiare anche quel cm di cavo coassiale e ho adattato un tappo di sughero sintetico che una volta ridotto di diametro calzava perfettamente nella filettatura del PL259
è bastata una goccia di stagno ed il tutto era pronto.
Per tarare l’antenna non disponendo di molta strumentazione se non di un rosmetro ho provveduto a verificare il R.O.S. sulla banda dei 2m e dei 70 cm: l’antenna presenta R.O.S. 1 in 70 cm con una larghezza di banda che copre tutta la banda a noi autorizzata, in 2m il R.O.S. non supera 1,5 e ha una larghezza di banda molto più ampia di quella disponibile.
In 70 cm l’antenna è un  λ/4, in 2 m l’antenna è λ/8 e il lobo ne risente con un angolo di irradiazione più alto.
“L’ANTENNA A VAPORE” paragonata ad una commerciale, di lunghezza simile, non presenta nessuna differenza evidente, il vantaggio visto il costo irrisorio è che possiamo dormire tranquilli se la lasciamo montata giorno e notte senza paura che venga rubata.
'73 de IZ6WRM

Fiera dell’Elettronica di Villa Potenza

Eccoci qua, dopo qualche giorno di riposo, cercherò di farvi un resoconto della due giorni in FIERA.
Oramai, di fiere a carattere più o meno regionale ne abbiamo frequentate tante, sia come visitatori che come “espositori”, e debbo dire che la Fiera dell’Elettronica di Villa Potenza non ha nulla da invidiare a nessun altra.
In queste Fiere, che fanno tutte l’occhiolino ai radioamatori, si è svolto un Seminario sulle Telecomunicazioni Digitali,  con la  presenza della ditta Marcucci, che esponeva gli ultimi apparati lanciati sul mercato, era presente Hamradioshop che esponeva e vendeva apparati, antenne, accessori  e quant’altro occorrente ad un radioamatore, di bello, NON c' erano tutte quelle “Cineserie” che non centrano niente con NOI, certamente non mancavano CD, Telefonini, PC, Inchiostri e via dicendo...
 Ma oramai, lo sappiamo tutti, in queste fiere si va per incontrare vecchi e nuovi amici, per dare un volto a quella voce ascoltata in quel tal  QSO; altra cosa piacevole è stata l’armonia e l’Ham Spirit che si respirava tra gli stand delle varie associazioni radioamatoriali presenti, ARI di Macerata Amateur Radio Society (ARS), ARI di Pompei che è gemellata con la Associazione CB di Macerata che organizza egregiamente, da 27 edizioni, questa Fiera.
La Sezione ARI di POMPEI  cogliendo l’occasione della nostra presenza ci ha chiesto informazioni per poter effettuare delle attivazioni dal Monte Murano, dato che noi oramai siamo veterani dell’utilizzo radiantistico della spianata sul colle Foglia nelle strette vicinanze del Murano.  Certamente daremo tutte le info al Presidente dell’ARI Pompei, I5TWK Carlo e cercheremo di essere presenti durante le loro attività radio finalizzate a collegare i paesi dell’est europeo.
La decisione di partecipare a questa Fiera è scaturita dal fatto che oramai erano vari anni che venivamo invitati insistentemente e quest’anno, dato che da poco tempo avevamo istallato un Ponte Radio sulla cima del monte d’Aria, volevamo farci vedere di persona da quei radioamatori che lo utilizzano e seguitano a sentire il beacon "... RU31 CISAR ANCONA...". Infatti molti sono stati gli OM che si sono fermati a congratularsi per la lodevole iniziativa e dato che ci hanno preso gusto domandavano info sulla possibilità di far arrivare il segnale del Link Nazionale Fonia del CISAR. (Per il momento accontentatevi  del Link Regionale poi... le vie del Signore sono infinite...).
Comunque di cose da dire ce ne sarebbero tante, una per tutte se pur alla prima apparizione in quest’area l’interesse per il CISAR c’è stato e ha dato i suoi frutti associando un nuovo e qualificato Radioamatore IW6ATN da Apignano.
La prossima Fiera radiantistica si svolgerà il 5 e 6 ottobre a Fermo, cercheremo di non mancare.
                                                                                                                                                                     

Consiglio Direttivo CISAR Ancona

 

mercoledì 18 settembre 2013

TG CISAR Ancona ed. luglio/agosto 2013

Come ormai consuetudine pubblichiamo il TG della nostra Sezione (CISAR Ancona) e precisamente, sulla falsariga di molti periodici, l' edizione di luglio e di agosto. Come sempre queste immagini si riferiscono solo ad alcuni eventi, quelli documentati da foto e video, i realtà si è venuto sempre "lavoricchiando" su vari fronti... Se vuoi saperne di più unisciti al manipolo di inriducibili della sperimentazione!

 

venerdì 30 agosto 2013

Sostituito il cavo coax all' RU 29

Dopo un pò di tempo di attesa, finalmente, è stato sostituito il cavo di alimentazione dell' antenna di Barcaglione! Tutti i frequentatori del Link Regionale si erano accorti dello "scarso rendimento"  di questo ripetitore; già da qualche tempo avevamo sostituito l' antenna in testa al traliccio con una che, almeno sulla carta, doveva essere più performante ma i risultati non sono stati quelli delle nostre aspettative...
Abbiamo allora imputato il problema al cavo coax ormai vetusto e di scarsa qualità ed abbiamo quindi optato per la sostituzione con uno con caratteristiche migliori, grazie al nostro sponsor, ed anche grazie a I6VLI, Luciano (gestore del traliccio)... e quindi adesso l' antenna in testa al traliccio è alimentata  con il nuovo cavo!
Però (c'è sempre un però!)... forse non ha sortito l' effetto sperato! Sulla media distanza (vedi Senigallia) in alcune zone il segnale e calato drasticamente, mentre in altre, sopratutto in basso e nell' area sottostante, il ripetitore è migliorato notevolmente! Un effetto di questo tipo era voluto dato che arrivava benissimo in distanza ma erano presenti delle zone d'ombra nelle zone sottostanti il ripetitore quindi si era optato per un' antenna con un "tiltaggio" di alcuni gradi.
Adesso il dilemma è: "era meglio quando era peggio...!?" o no? Agli utilizzatori l' ardua sentenza!
Quindi il quesito che porgo è: va bene così o ritorniamo all' antenna precedente!? Aspetto vostre valutazioni (...uno alla volta per carità!).

martedì 27 agosto 2013

Player audio con un singolo microcontrollore (Scheda Sintesi Vocale)


Stavo facendo una passeggiata con la mia famiglia quando ho ricevuto una telefonata da Stefano IW6AOL che mi chiedeva di ricercare informazioni su un chip di riproduzione audio che utilizziamo per le sintesi vocale dei nostri ponti.

Sia io sia Nicolò IZ6WRM abbiamo cercato, ma non abbiamo trovato altro che manuale utente, documentazione di vendita e poco altro. Quello che cercavamo erano informazioni sul chip principale e magari qualche pezzo di ricambio.
Nel momento in cui non abbiamo trovato il chip che ci serviva, perché non allontanare lo sguardo e pensare di rifare tutto?

La necessità era chiara, le competenze sui micro le abbiamo, la cosa poteva essere fattibile.

Ricercando qualche informazione sul web, mi sono imbattuto su un player con un singolo microcontrollore che poteva fare al caso mio.
Il funzionamento si basa sulla lettura di un file WAV da una memoria SD (formattata in FAT16) e la riproduzione dell’audio attraverso la porta PWM del micro stesso (solito PIC presente nel cassettino).
Mi piaceva ed avevo la sensazione che poteva essere adatta al nostro scopo dato che non necessitiamo di qualità audio elevata ed abbiamo la solita attenzione ai costi ed all’autocostruzione.

La cosa più bella di tutte é che avremmo potuto modificare il modulino per tutte le nostre esigenze attuali e future, dato che il firmware é stato quasi completamente rifatto.
Sotto con i lavori e in una prima versione, molto simile alle idee raccolte in rete, ho previsto dei partitori di tensione per adattare i segnali a 5V del micro con quelli a 3v3 della memoria SD e poco altro.
Andando avanti mi sono adattato con un Mosfet per amplificare l’audio sull’altoparlante, poi con un altro per poter alimentare la memoria SD solo nei momenti di necessità ed infine un pulsante che permette l’avvio dell’audio (comando dal sistema di gestione del ponte).

Questo mi ha permesso di studiare bene il codice micro e di poterlo modificare a nostro piacimento.
La versione funzionante é stata presentata a “Radioamatori in Montagna” il 15 e 16 giugno 2013.

Qui la foto della prima versione su PCB:




Un grazie particolare, come sempre, a Mirko IZ6UXS per le ottime idee sulla definizione dei componenti e per l'attività di realizzazione del PCB.
Mi scuso con Stefano IW6AOL per avergli mandato un paio di mail dove mi prendevo qualche giorno prima di rispondergli, ma mi servivano un paio di nottate per finire di verificare il tutto ed essere tranquillo nel potergli presentare la soluzione.
Completeremo il modulo con un regolatore di tensione a 3,3v e probabilmente sarà il primo modulo aggiuntivo del futuro COR.

Saluti
Sergio IW6CQF

lunedì 26 agosto 2013

Niente nuove, buone nuove!

Un vecchio proverbio recitava circa così... Pensandoci bene un periodo così lungo senza postare niente sul Blog non era mai capitato! In effetti, tolta la normale manutenzione, tutti gli impianti hanno funzionanto più o meno normalmente, quindi non vi abbiamo "sfinito" più di tanto con i nostri racconti... anche se  si è continuato a lavorare effettuando modifiche, ripararazioni, assemblaggi vari e le immancabili  sperimentazioni (come da mission dell' associazione); inoltre qualche maligno potrebbero pensare che se dobbiamo fare molta manutenzione allora vuol dire che in fase di installazione non abbiamo fatto i lavori a regola d'arte...(hi!)
Per documentare che il Presidente ed il Capotecnico hanno lavorato qui di seguito un' immagine:



Mentre per le sperimentazioni un collegamento in ATV con IK3HHG, Francesco:




venerdì 19 luglio 2013

Torniamo a parlare di ATV

Questa volta il solito Guido IW6ATU non centra, i “colpevoli” sono Mirko IZ6UXS, Gabriele IW6DLY e il sottoscritto IZ6WRM.
Complice la giornata di ferie di sabato 13 luglio io e Mirko ci incontriamo al mio QTH per fare delle prove nella ricezione del locale ponte/beacon ATV situato in località Scapezzano.
Come prima postazione, io e Mirko, ci appostiamo alle “terrazze” posto solitamente dedito ad incontri “hot” ed infatti appena arriviamo ci accorgiamo di essere in compagnia. Prepariamo il necessario per iniziare le prove di ricezione collegando il tutto ad una batterie da 7Ah. La parte più difficile è il puntamento dell’antenna in quanto provvisti solo di “bipede umano”, dopo un po’ di ricerche il segnale si percepisce anche se molto debole e al limite del rumore, affinato il puntamento con i 4 quadranti del beacon appare tra la nebbia dello schermo a lettere cubitali la scritta “ATV”. Soddisfatti ma non troppo io e Mirko ci spostiamo per incontrare Gabriele nei pressi della postazione del RU29 iniziamo nuovamente le prove di puntamento dalla nuova postazione ma in questa le cose non vanno bene come prima e non riusciamo a concludere nulla.
Decidiamo di tornare nella postazione precedente e da qui forse grazie alla propagazione influenzata dal temporale in avvicinamento iniziamo a ricevere il beacon con un segnale un pò più robusto e riusciamo anche a scattare una foto a testimonianza. Nel frattempo sentiamo che Stefano IW6AOL e Guido IW6ATU sono in QSO sul RU9 e comunichiamo loro la ricezione del beacon e soprattutto che anche “quassù” qualcosa si muove.
La cosa bella è che ognuno di noi probabilmente ha già il necessario per iniziare, il nostro setup più che misero è stato sufficiente permettendoci la ricezione con un QRB di circa 15 km.
Il prossimo passo sarà di tentare di essere attivi in TX e migliorare il setup.
prove di puntamento
puntamento "fine"
 
il risultato